Come risparmiare? La regola del 10%: paga prima te stess*

By redazione Gimme5

Se il risparmio ti sembra qualcosa di impossibile ma vorresti avere un gruzzoletto da parte per qualsiasi esigenza, dal viaggio dei sogni alla prima casa, questo articolo fa per te!

Scopri un principio fondamentale per gestire al meglio le tue finanze personali: la regola del 10%, paga prima te stess*.

Risparmiare è noioso?

“Dopo tutte quelle ore di duro lavoro, voglio spendere i soldi che ho guadagnato come più mi piace, senza limiti.”

“Ma che noia risparmiare! Voglio godermi la vita senza stress.”

Probabilmente ti sarà capitato di sentire pronunciare frasi di questo tipo o forse le hai pensate anche tu in prima persona.

In effetti, non c’è nulla di male nel voler godersi la vita uscendo con gli amici, viaggiando e divertendosi più che si può, in particolare quando si è giovani. La pandemia, poi, ha accentuato l’esigenza delle persone di godersi il momento e prendersi una rivincita dopo tutti i mesi di chiusura.

Il punto però è molto più semplice di quanto pensiamo: risparmiare non è sinonimo di rinuncia.

Riuscire a mettere da parte un po’ di soldi può infatti sembrare eccessivamente complesso e non alla portata di tutti, eppure, seguendo qualche trucchetto, chiunque può riuscirci.

Paga prima te stess*

In base alla tua situazione personale, ogni mese sei chiamato a sopportare tantissime spese: l’affitto, le bollette, la spesa, le cene fuori, lo shopping, i viaggi e chi più ne ha più ne metta.

Tra le mille spese è molto facile finire con il dimenticarti di qualcuno fondamentale: te stess*.

Questo accade perché tendenzialmente siamo abituati in primis a spendere e, solo in un secondo momento, a verificare se avanza qualcosa da mettere via.

Ecco che per riuscire a risparmiare ogni mese una certa somma, è fondamentale invertire questo approccio: ricorda in primis di pagare te stess* e destinare solo ciò che rimane a tutto il resto.

Pensi che sia impossibile avere abbastanza soldi per fronteggiare le spese?

Parti da piccoli passi: la regola del 10%

Nella teoria sembra tutto molto semplice ma ora passiamo ai fatti.

Se riuscire a risparmiare ti è sempre sembrato troppo complicato e fuori dalla tua portata, è inutile seguire metodi troppo complessi. Un modo per iniziare ad abituarti a risparmiare è quello di partire da piccoli passi.

Come? Con la regola del 10%: ogni mese, appena ti arriva lo stipendio, paga prima a te stess* il 10% delle tue entrate.

Pertanto, se il tuo stipendio è di €1.000 dovrai accantonare €100. Se invece guadagni €2.000 al mese, il tuo versamento sarà di €200. Facile!

In questo modo inizi ad abituarti all’idea di mettere da parte una piccola somma che non ti impone delle rinunce o ti impedisce di goderti il tempo libero.

Basta farlo una volta?

Molto spesso le cose più semplici sono anche quelle più efficaci. L’importante è continuare ad applicarle con costanza nel tempo, mese dopo mese.

Se con la regola del 10% ti sembra di accantonare una cifra irrisoria, prova a moltiplicare questo valore per 12 mesi: in un anno il tuo gruzzoletto lieviterà a vista d’occhio e potrai raggiungere una somma alquanto importante.

Il tempo è una risorsa fondamentale, in particolare quando si è chiamati a gestire il proprio denaro: più tempo hai, meno dovrai accantonare ogni mese. Da giovane di tempo ne hai a volontà, per questo è utile sapere come sfruttarlo a tuo vantaggio.

Vuoi passare al livello successivo?

Se dopo aver adottato la regola del 10% ti sei abituat* a risparmiare con costanza e ora vuoi prendere maggiore consapevolezza della tua situazione finanziaria, il passaggio successivo è quello di definire un budget. Niente panico, è più semplice di quel che sembra.

Puoi prendere un foglio bianco o, se sei più tech, aprire Excel. A questo punto hai 3 step da seguire:

  1. elenca tutte le entrate mensili. Se hai uno stipendio fisso ti basta consultare la busta paga, altrimenti calcola una media;
  2. annota tutte le spese fisse. L’affitto o il mutuo, le bollette, la rata dell’auto e del telefono, l’abbonamento in palestra, insomma, tutte quelle spese che sai in anticipo di dover pagare ogni mese;
  3. fai una media delle spese variabili. Ti basta consultare l’estratto conto e selezionare tutti quei costi come shopping, pranzi e cene con amici, viaggi, musei.

Una volta definito il tuo budget avrai un’idea più dettagliata di tutte le entrare e le uscite e potrai definire con più precisione la somma da destinare al risparmio ogni mese: puoi seguire la regola del 50/30/20 o, più semplicemente, definire una percentuale adatta alle tue tasche.

Se poi vuoi sfruttare al massimo le opportunità che ti offre il tempo, non ti resta che mettere in moto i tuoi risparmi. La forza dell’interesse composto ti permette, infatti, di far crescere il tuo denaro grazie all’accumulo di interessi su interessi. Qui trovi una guida per scegliere lo strumento più adatto alle tue esigenze.

Rendi smart il risparmio

Per facilitare questo percorso di risparmio può esserti di grande aiuto adottare due trucchi:

  1. definisci un obiettivo di risparmio, uno stratagemma che ti aiuta a mantenere alta la motivazione per risparmiare con costanza ogni mese;
  2. adotta degli automatismi che accantonano per te la somma scelta.

Un modo per fare tutto ciò è usare Gimme5: sul salvadanaio digitale puoi facilmente definire il tuo obiettivo, attivare delle Regole e, allo stesso tempo, mettere in moto i risparmi attraverso i fondi comuni disponibili sull’app.

Cosa aspetti? Paga prima te stess* e inizia a realizzare i tuoi sogni nel cassetto.

 

 

Rimani sempre aggiornato

Ricevi la nostra newsletter periodica in cui ti invieremo solo il meglio dei contenuti e delle novità riguardanti Gimme5.

Iscriviti