Come investire in PIR con Gimme5

By redazione Gimme5

 Cosa sono i PIR

I Piani Individuali di Risparmio (PIR) sono una tipologia di investimento relativamente nuova che è stata introdotta dal legislatore in Italia nel 2017.

I PIR sono stati pensati per fungere da strumento di supporto all’economia reale italiana, ma allo stesso tempo, per offrire importanti vantaggi ai risparmiatori che ne fanno uso. Scopriamo, in base all’attuale normativa, le caratteristiche di questi strumenti.

Sostenere il Made in Italy

La forma più comune per investire in PIR è la sottoscrizione di un fondo comune di investimento (detto Pir-compliant), il quale deve avere una struttura ben precisa: per il 70% deve investire in strumenti finanziari (azioni o obbligazioni) emessi da società italiane, e di questo, il 30% (21% del totale) deve essere investito in realtà quotate della piccola e media imprenditoria.

In questo modo, i PIR vanno a veicolare il denaro raccolto dai risparmiatori italiani verso l’economia reale del nostro paese, sostenendo così il cuore pulsante dell’attività produttiva e il principale motore di crescita e benessere dell’Italia. Un modo, quindi, per avvicinare le PMI italiane al mercato dei capitali, da cui sono tradizionalmente distanti.

Beneficiare di importanti agevolazioni fiscali

Come abbiamo anticipato, i PIR offrono importanti vantaggi anche ai risparmiatori che ne fanno uso. In particolare, questi strumenti consentono di beneficiare di un notevole vantaggio fiscale:

  • non si pagano le tasse sul capital gain (i rendimenti degli investimenti);
  • non si paga l’imposta di successione sul patrimonio investito.

In altre parole, per ogni €1.000 di rendimento si possono risparmiare fino a €260 di tasse (l’aliquota d’imposta ammonta al 26% per le azioni e per le obbligazioni, e al 12,5% per i titoli di stato). Pertanto, invece che “solamente” €740, potrai intascare tutto ciò che hai guadagnato dall’investimento, ovvero €1.000.

Quali requisiti bisogna rispettare

Al fine di ottenere questi importanti vantaggi fiscali, vi sono una serie di requisiti da dover rispettare:

  • Vincolo temporale. L’investimento in PIR deve essere mantenuto per un orizzonte temporale minimo di 5 anni. In questo modo, i PIR assolvono un’importante funzione educativa, in quanto incentivando i risparmiatori italiani a detenere investimenti a medio-lungo termine, abituandoli così a distogliere l’attenzione dai rendimenti di breve termine e a tenere a bada l’emotività. Bisogna sempre ricorda, infatti, che in finanza il tempo è nostro alleato. In ogni caso, questo vincolo non rappresenta in alcun modo un impedimento a disinvestire in anticipo il proprio capitale: è sempre possibile farlo, ma si perderà il beneficio fiscale.
  • Vincolo di importo. L’investimento fiscalmente agevolato è limitato a 30.000€ all’anno e 150.000€ complessivi.
  • Vincolo di rapporto. È possibile avere un rapporto PIR con un solo intermediario (nel caso di Gimme5, con AcomeA SGR).

Come investire in PIR con Gimme5

Con Gimme5, investire in PIR è molto semplice: al momento dell’iscrizione, una volta attivato il tuo profilo e definito l’obiettivo di risparmio, potrai scegliere un fondo comune di investimento con il quale mettere in modo i tuoi risparmi. Se intendi investire in PIR, sono due i fondi a tua disposizione:

 

Se poi hai già un obiettivo per il quale stai risparmiando ma vuoi comunque investire in PIR, puoi attivare un nuovo obiettivo di risparmio. Essendo una funzione avanzata non è disponibile fin da subito, ma puoi sempre richiedere lo sblocco del multiobiettivo direttamente dalla tua app.

I vantaggi di Gimme5

Scegliendo di investire in PIR con Gimme5, si accede a importanti vantaggi, tra i quali:

  1. Gimme5 democratizza questi strumenti di investimento, permettendo a chiunque di iniziare a investire in PIR a partire da 5€ (soglia che scende a 1€ se si utilizza Satispay);
  2. risparmio e investimento diventano dinamici, grazie alle tante regole disponibili, come il Joink Ricorrente;
  3. il salvadanaio digitale agisce da sostituto di imposta. Non dovrai preoccuparti di niente, in quanto qualsiasi adempimento fiscale viene effettuato automaticamente e senza alcun costo aggiuntivo, a meno che tu non preferisca diversamente;
  4. con Gimme5 il tuo investimento in PIR strizza l’occhio alla sostenibilità. Con il fondo AcomeA PMItalia ESG, infatti, viene attivata una collaborazione attiva e duratura con gli imprenditori e i manager delle piccole e medie imprese italiane partecipate dal fondo, al fine di promuovere una cultura aziendale attenta a questioni ambientali, sociali e di governance e comunicare efficacemente al mercato questi importanti valori.

Conclusione

I PIR sono uno strumento di investimento intelligente, in quanto offrono importanti vantaggi per i risparmiatori che a loro volta possono dare un contributo concreto al sistema produttivo del nostro Paese. Data la tradizionale incertezza sul panorama politico italiano, non è possibile garantire che questi strumenti offriranno anche in futuro queste interessanti condizioni. Pertanto, potrebbe essere particolarmente conveniente assicurarsi questi vantaggi fintantoché rimane in vigore l’attuale normativa.

 

Nel caso in cui te la fossi persa, abbiamo parlato proprio di questo tema in una puntata di Gimme5 Live, la nostra diretta streaming che puoi seguire tutte le settimane dai nostri canali Youtube, Facebook e Twitch, o dal nostro sito.

Se non vedi il video, clicca qui.

Rimani sempre aggiornato

Ricevi la nostra newsletter periodica in cui ti invieremo
solo il meglio dei contenuti e delle novità riguardanti Gimme5.

Iscriviti